Le parole chiave del progetto sono: organizzazione, comfort, stile ed emozione.

La lounge, localizzata negli Emirati Arabi, è dedicata ai passeggeri di first e business class; l’esigenza dell’utente impone uno spazio che sappia unire la funzionalità degli spazi, ad un elevato livello di qualità. Un ulteriore condizione al contorno, è quella di costruire un luogo di relazione, nel quale si andranno ad incontrare passeggeri internazionali, proventienti da culture e tradizioni completamente diverse.

Il progetto si focalizza perciò sui bisogni dei viaggiatori, cercando di immaginare una spazialità che sappia accoglierli senza aumentarne lo stress, ma anzi stimolando una sensazione di sicurezza e ospitalità.

Il disegno degli spazi si ispira alla natura stessa del Golfo: la conformazione della costa prevede la presenza di numerose isole ed arcipelaghi. Proprio la conformazione del paesaggio diventa generatrice delle linee di progetto; la lounge è costituita infatti da un “arcipelago di servizi”, una serie di isole spaziali aperte / chiuse, pubbliche / private, trasparenti / opache, che variano la propria conformazione a seconda della destinazione d’uso.

Lo spazio tra le isole, l’in-between space, diventa invece il luogo dei percorsi e dell’incontro. Il viaggiatore vi si muove costeggiando le isole funzionali, guidato anche dal diverso trattamento materico delle pavimentazioni.

L’offerta funzionale e programmatica della lounge è molto varia: oltre agli ovvi spazi per la sosta e per la ristorazione, sono presenti sale dedicate al business, alla lettura, al sonno, ai bambini, e infine alla cura della persona. Oltre allo spazio al chiuso (di circa 2000 mq), è presente anche una terrazza all’aperto, con vista diretta sulle piste di decollo e atterraggio.

Le finiture dei materiali e degli arredi, uniscono nei toni cromatici e nel trattamento superficiale la cultura locale all’artigianalità italiana.



Luogo:  Emirati Arabi
Team di progetto: Claudio Tombolini, Cristiana Antonini, Federico Pisani, Monica Tasso, Federico Lancioni
Grafica e animazione 3d: Giorgia Clerico
Completamento: 2017 (progetto)