Progetti

PIANO ATTUATIVO DI RICOSTRUZIONE CENTRO STORICO DI PETRIOLO

LUOGO:
Petriolo
COMMITTENTE:
Comune di Petriolo
TIPOLOGIA:
Pianificazione Urbanistica / Piano Attuativo di ricostruzione
ANNO:
2018 – 2021
STATO:
Completato
TEAM:
Cristiana Antonini, Michele Bonfigli, Claudio Tombolini, Federico Pisani, Sara Perfetti

Il Piano di Ricostruzione di Petriolo è stato uno dei primi Piani di Ricostruzione Post Sisma 2016 ad essere presentato, adottato, e infine approvato.

Si applica nell’ambito dell’area perimetrata, con Decreto del Direttore dell’Ufficio Speciale per la Ricostruzione Post Sisma 2016 n. 594 del 13.04.2018; tale area corrisponde al centro storico, così come identificata dal vigente PRG; all’interno della perimetrazione sono ricompresi sia il sistema dell’edificato, un tessuto organizzato a gironi, compatto e prevalentemente a destinazione residenziale, sia il sistema infrastrutturale disposto secondo uno schema cardo-decumano, che divide in quattro porzioni il borgo ed è a sua volta raccordato da una terza strada che delinea la forma ellittica dell’anello del borgo stesso. All’interno il sistema si compone di piccole e strette vie, sulle quali si addossano gli isolati. Una delle criticità che balzata subito agli occhi è che questo centro non è dotato di vere e proprie piazze; gli slarghi che sono oggi presenti nel nucleo sono il residuo di interventi di demolizione di edifici esistenti.

L’elaborazione del piano attuativo del centro storico, strumento in grado di predisporre una ricostruzione organica, coerente, sicura e in grado di favorire il reinsediamento delle attività e il rientro della popolazione, è diventata l’occasione per re-immaginare il sistema socio economico di Petriolo, ed ha visto la partecipazione della comunità, coinvolta attraverso l’adozione di strumenti propri del “Service Design” (fase questa coordinata dall’Ing. Francesco Sforza dallo studio C28 di Fabriano) in grado di fornire driver di progettazione per la pianificazione urbanistica e sociale. 

Predisposto un sistema di interventi volti alla conservazione e alla valorizzazione delle architetture storiche, dell’identità del luogo e del paesaggio naturale, si è voluto perseguire l’obiettivo generale della salvaguardia dell’intero ecosistema e di un rinnovamento mirato a ri-abitare, sostenere le comunità, preservare l’ambiente, ricomporre l’identità attraverso la cultura locale, sviluppare nuovi percorsi economici e garantire la sicurezza e l’incolumità di residenti e fruitori. Il piano è stato progettato in maniera sinergica per l’intero tessuto urbano, attraverso l’elaborazione di linee guida e visioni afferenti sia alle materie urbanistico/architettoniche che a quelle socio/economiche.

La progettazione riguarda sia la ricostruzione privata che quella pubblica, attraverso interventi mirati alla ricostruzione degli edifici danneggiati dagli eventi sismici del 2016, alle piazze, alla viabilità e alle opere di urbanizzazione, queste ultime progettate con la collaborazione dell’ing. Carlo Costantini. Il piano definisce elaborati tecnici e normative generali e specifiche per la ricostruzione fisica e propone alcune soluzioni d’uso di spazi e contenitori pubblici dismessi o sottoutilizzati. Tra i progetti: un percorso della memoria condivisa che sovrappone varie funzioni e diversi servizi alla persona (creazione di un luogo simbolo per la città e delle sue tradizioni, dove la memoria si solidifica e si rende visibile anche ad un pubblico esterno, vetrina delle produzioni locali). Il fine è far tornare Petriolo ad essere un borgo vivo, sicuro e di valore nel territorio marchigiano, con uno sguardo più contemporaneo volto al futuro.