LUOGO
San Severino Marche (MC)
COMMITTENTE
Comune di San Severino Marche
TIPOLOGIA
Allestimenti
ANNO
2019 – 2020
STATO
Realizzato
TEAM
Collettivo ‘AltriMenti’: Cristiana Antonini (ORA), Ilde Cipolletti e Francesca Cruciani (MC2Lab), Andrea Stortini, Silvia Fratini e Emanuele Loiacono (T.B.I. Web & Marketing Solutions), Petricorstudio architects, Hexagon Group, Aleph video, Luca Mengoni (fotografo)

DESIDERA PER ASPERA AD ASTRA rappresenta la proposta di allestimento del centro storico, pensata e realizzata dal “Collettivo AltriMenti” in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di San Severino Marche, in occasione del Natale 2019.

Desidera è una parola che ci rappresenta, un omaggio a tutti noi che nonostante le avversità continuiamo a stringere forte il nostro desiderio: di ricostruire, di ricominciare, di essere felici.
L’etimologia latina del termine desiderare, difatti, risulta dalla composizione della preposizione de-, solitamente usata con accezione negativa e dal termine sidus che significa, letteralmente, stella. Desiderare significa dunque “mancanza di stelle”, o meglio “avvertire la mancanza delle stelle”, di quei buoni presagi, dei buoni auspici, assumendo dunque l’accezione corrente, intesa come percezione di una mancanza e, di conseguenza, come sentimento di ricerca appassionata.

Caricandosi di questo forte significato ideologico l’intera città si veste di luce. Al centro di Piazza del Popolo, al di sopra di una lunga piattaforma, sono state installate 20 stelle realizzate in plexiglass oro riflettente, di altezza variabile (2.60 m o 1.60 m): una “pioggia di stelle” adagiata su di un tappeto in moquette di colore nero. Sopra di esse, quasi a segnarne la scia, una vera e propria cascata di luci. Ad arricchire lo scenografico allestimento, posizionato tra le stelle in plexiglass, il palco per eventi corredato dalla scritta luminosa che riporta il nome dell’istallazione.

Seguendo lo stesso concept della piazza anche le principali arterie della città sono state illuminate a tema. Con l’intento di rendere la comunità protagonista dell’iniziativa, al di sotto dei loggiati sono state inoltre allestite le “Pareti dei desideri”, pannelli attraverso cui viene fornita la possibilità, ad adulti e bambini, di esprimersi liberamente.