Casa A

Il progetto nasce dalla necessità di ricavare all’interno di uno spazio preesistente al piano terra di un edificio monofamiliare una nuova unità immobiliare.

Per poter riuscire nell’intento è stato necessario convertire alcuni spazi originariamente non pensati per la residenza. Partendo da tali presupposti, è stato innanzitutto importante ricavare nuove spazialità per poter in primo luogo aumentare la superficie abitabile, e con essa le pareti finestrate in grado di portare luce alle zone più interne dell’edificio. Lo spazio dell’abitare dunque si dilata, grazie all’aumento del volume abitabile reso possibile da un ampliamento vetrato che ingloba alcuni spazi esterni precedentemente destinati a portico.

La zona giorno in questo modo si espande: grazie alla totale trasparenza dell’addizione la residenza si appropria di nuovi spazi da vivere, esaltando allo stesso tempo il rapporto tra interno ed esterno. Questa zona dell’abitazione ospita la zona giorno nella sua totalità: cucina, pranzo, e soggiorno, convivono in un unico open space che mette in relazione visiva ogni singola area funzionale; la disposizione degli arredi e il trattamento materico di alcuni elementi di dettaglio distinguono tuttavia le singole isole funzionali.

Il progetto si completa con la realizzazione della zona notte, che si compone di due camere da letto a da un bagno; quest’ultimo, ad eccezione degli elementi di arredo e dei sanitari, è interamente rivestito in microcemento.

Il mood material del progetto prevede l’accostamento a contrasto di tonalità fredde e minimal (il bianco delle pareti, il corian della cucina, il grigio del microcemento) con materiali caldi e vivi (il legno delle pavimentazioni, degli infissi, e degli arredi su misura). L’immagine complessiva che ne deriva è quella di un ambiente elegante contemporaneo, che però allo stesso tempo si mostra accogliente come ci si aspetta da uno spazio per l’abitare.



Location: San Severino Marche
Team di progetto: Cristiana Antonini, Claudio Tombolini
Completamento: 2017